Atletica a Gavirate, il futuro appeso a un bando

Atletica a Gavirate, il futuro appeso a un bando

pista di atleticaLa scelta della Regione dovrebbe arrivare entro il prossimo 30 novembre

GAVIRATE - Ci sono problemi, in quasi tutti i Comuni, che si trascinano da anni e senza trovare una soluzione definitiva. Per Gavirate, uno di questi, sembra proprio essere quello della sistemazione della pista di atletica, dove si allenano le ragazze e i ragazzi dell’Atletica Gavirate che grazie ai loro ottimi risultati, ottenuti anche a livello nazionale, portano il nome della cittadina praticamente in tutta Italia. Sono ormai anni che il presidente della società sportiva Carmine Pirrella denuncia in ogni modo possibile, l’inadeguatezza delle strutture, a partire proprio dalla pista di atletica, per non parlare degli spogliatoi, in cui i suoi atleti sono costretti ad allenarsi o a cambiarsi tutti i giorni. Pirrella è ritornato alla carica alla ripresa delle attività sportive, dopo la pausa estiva, pubblicando su Facebook alcune foto che meglio di ogni parola dimostrano la gravità della situazione. «Uno torna ad allenare a Gavirate e si accorge quanto è bello il nostro impianto; sono proprio fortunato» commenta rifugiandosi nell’ironia il presidente dell’Atletica Gavirate.

Novità all’orizzonte

Sembra però che dopo tanti di promesse e rinvii qualche novità positiva si stagli all’orizzonte. Il Comune ha partecipato a un bando regionale con un progetto da circa 500 mila euro che prevedeva il rifacimento della pista di atletica, degli spogliatoi e anche la posa di pannelli fotovoltaici. Proprio nei giorni scorsi sono arrivati i risultati del bando che finanziava al massimo la metà del progetto e anche se quello gaviratese non è arrivato tra i primi e quindi tra quelli finanziati, le speranze non sono del tutto tramontate. «Sono stati presentati un totale di 364 progetti e ne sono stati finanziati 25 - ha spiegato il sindaco Silvana Alberio - la nostra proposta è arrivata trentanovesima; ci sono però ancora speranze di ottenere dei fondi, perché probabilmente il bando verrà rifinanziato visto il numero elevato di partecipanti e quindi siamo in attesa». La scelta della Regione dovrebbe arrivare con la discussione e l’approvazione degli equilibri di bilancio, quindi, secondo le previsioni, entro il 30 novembre; quanto sia urgente un intervento è del resto sotto gli occhi di tutti. Il Comune di Gavirate ha presentato un progetto ambizioso e complessivo, destinato a durare negli anni. «Siamo consapevoli di quanto la pista di atletica versi in condizioni pietose - prosegue la prima cittadina - anche nel caso in cui il bando non venisse rifinanziato, ci impegniamo a mettere a posto gli spogliatoi utilizzando fondi comunali». Che sia finalmente questa la volta buona per riportare a brillare la pista di atletica, dopo tanto tempo, tante illusioni e promesse mancate, proprio nell’anno delle Olimpiadi?


© RIPRODUZIONE RISERVATA