Dagli stracci alla schiuma espansa. A Castronno la psicosi furti non si ferma più
Alcuni mesi fa a Tradate della schiuma espansa lasciata sui cancelli provocò la paura di imminenti colpi del ladri

Dagli stracci alla schiuma espansa. A Castronno la psicosi furti non si ferma più

Fotocellula di un cancello ricoperta due volte in pochi giorni: sono i ladri?

CASTRONNO - La psicosi da furto in casa è un sentimento sempre molto diffuso, tra suggestioni e episodi difficili da spiegare, e resta alta l’allerta in tutto il Varesotto. Le segnalazioni “strane” si moltiplicano un po’ ovunque e forse è sempre meglio non sottovalutare alcun tipo di stranezza. A Castronno ad esempio un cittadino ha segnalato la fotocellula del cancello elettrico ostruita da uno straccio, sistemato in modo tale da impedirne la chiusura. Il singolare episodio si è verificato nella zona di via Belvedere, in un condominio. Un fatto particolare che può essere assimilato ad altri episodi analoghi in quanto a singolarità negli ultimi tempi. Molto spesso si tende a collegarli a tentativi di furti, soprattutto se, come è successo a Castronno, non si è trattato del primo caso. La vicenda dello straccio sistemato davanti al cancello si ripete per la seconda volta in un mese: motivo per cui i cittadini, legittimamente, si sono insospettiti e hanno diffuso la loro preoccupazione informando la comunità. Uno stratagemma per aprirsi un varco nel condominio? Forse la risposta è la più semplice e ovvia, ma in un tempo in cui il furto in abitazione è all’ordine del giorno, meglio non sottovalutare nessun tipo di elemento.

Una lunga scia di precedenti

La psicosi da furto era stata alimentata qualche tempo fa anche a Bisuschio da una vicenda altrettanto particolare: lo scorso mese di dicembre su Facebook qualcuno postò l’immagine di una fascetta sistemata su un cancello. In molti la interpretarono come un segno in codice lasciato dai ladri. Ipotesi plausibile? Forse si era trattato solo di una coincidenza, ma nel dubbio sempre meglio rivolgersi alle forze dell’ordine avvertendole di ogni fatto sospetto. «E’ di sicuro un segno – aveva detto un utente del social – lo hanno confermato anche le forze dell’ordine a Varese». L’inventario delle stranezze da psicosi da furto è molto ampio: a Tradate ad esempio qualche mese fa diversi cittadini si erano preoccupati dopo aver trovato della schiuma espansa sui cancelli. «La proprietaria – avevano raccontato le Vedette di Tradate attraverso la loro pagina - ha trovato della schiuma espansa iniettata tra la struttura del cancello e la serratura. Come sapete ci sono alcuni tipi di schiuma espansa che una volta asciugata e quindi appunto espansa assumono una forza non indifferente. Anche in grado di staccare una serratura dal suo cancello? In questo caso no, però fate attenzione, se trovate della schiuma espansa nelle vostre protezioni esterne, potrebbe essere opera di qualcuno che prova a entrare. Segnalateci per favore eventuali altri episodi e prestate attenzione: i ladri ne inventano di ogni».


© RIPRODUZIONE RISERVATA