Furgoni usati come arieti. Serrande in frantumi e furti

Furgoni usati come arieti. Serrande in frantumi e furti

Due episodi analoghi in esercizi pubblici a Tradate e a Besozzo

TRADATE - Due “spaccate” nel Varesotto: una banda di ladri, infatti, ha sfondato le serrande di due negozi, un centro specializzato in telefonia nella zona centrale di corso Bernacchi a Tradate e un bar di Besozzo. Le circostanze sarebbero state analoghe.

A Tradate i ladri hanno colpito intorno all’una e mezza. Si è trattato di un’azione fulminea, durata non più di un paio di minuti. I balordi hanno scagliato il furgoncino contro la saracinesca del negozio, abbattendola. Incuranti del fatto che il locale si trovasse in pieno centro, dopo aver abbattuto la porta di ingresso, si sono intrufolati all’interno del locale a caccia dei cellulari. Per il momento non è ancora chiara l’esatta dinamica dell’accaduto, ma stando alle prime informazioni il bottino non sarebbe molto consistente. Hanno preso ciò che era a loro portata di mano e se la sono svignata facendo perdere rapidamente le loro tracce. E’ stata un’operazione tanto veloce che anche le persone che vivono sopra il negozio o nei paraggi, dopo aver sentito il forte boato, hanno avuto appena il tempo di affacciarsi alle finestre per rendersi conto di ciò che effettivamente era successo (nella foto delle Vedette di Tradate la serranda spaccata).

Il furgoncino “ariete” se l’è svignata facendo perdere apparentemente le proprie tracce. Della vicenda si stanno occupando i carabinieri della Tenenza di Tradate. I militari stanno tentando di ricostruire quanto accaduto sulla base degli elementi raccolti. Il tema sicurezza continua a essere di stretta attualità in città come dimostra il commento ironico pubblicato su Facebook dall’ex candidato sindaco Massimiliano Russo: «Tradate – scrive - è un paese sicuro: in oltre 3 mesi la nuova amministrazione (a cui importava molto il tema sicurezza) ha messo in campo i suoi migliori uomini, ha scatenato vedette, controllori, telecamere e droni, varchi spazio-temporali, vecchie alle finestre affinché “regnasse la calma e vissero tutti felici e contenti”, poi però ai balordi dei Balcani non glielo hanno detto ed in un minuto fanno la festa in piazza».

Stesso epilogo anche a Besozzo dove, invece, è stato preso di mira un bar. I ladri avrebbero utilizzato anche in questo caso un “ariete” per sfondare la saracinesca di ingresso. Si sono intrufolati e hanno portato via un paio di macchinette. Poi sono scappati.

Dei due episodi si stanno occupando i carabinieri della Tenenza di Tradate e i colleghi della stazione di Besozzo, coordinati dai colleghi della Compagnia di Varese.


© RIPRODUZIONE RISERVATA