Furti con scasso in due abitazioni. Colpevoli ancora a piede libero
I carabinieri stanno indagando sui furti avvenuti a Malnate e a Castronno

Furti con scasso in due abitazioni. Colpevoli ancora a piede libero

II ladri hanno agito tra Malnate e Castronno e si sono dileguati senza lasciare traccia

Ladri scassinatori in azione tra Malnate e Castronno: nelle ultime ore, infatti, i “topi” d’appartamento hanno saccheggiato delle abitazioni nei comuni alle porte di Varese. In particolare hanno svaligiato almeno due abitazioni. Il colpo più consistente è andato a segno nella zona di Rogoredo a Malnate.

Secondo una ricostruzione sommaria dei fatti, i ladri hanno forzato una finestra al primo piano di un alloggio nel quartiere di Rogoredo arraffando almeno 4.000 euro in contanti, anche se la precisa stima del bottino non è stata ancora definita.

I ladri non si sarebbero limitati ai contanti. Sempre secondo sommarie informazioni si sarebbero, infatti, impossessati anche di monili e preziosi. Dopo aver asportato contanti e gioielli se la sono filata facendo perdere le proprie tracce. Il colpo è avvenuto il 7 gennaio, proprio allo scadere del periodo festivo.

Avrebbero tuttavia approfittato del fatto che all’interno della casa non fosse presente nessuno. A quel punto è stato facile, attrezzi da scasso in pugno, scardinare la finestra del primo piano, intrufolandosi all’interno dell’alloggio. Nessuno, almeno apparentemente, si sarebbe accorto di nulla. Con il ricco malloppo tra le mani se la sono svignata, forse a piedi, per poi allontanarsi in macchina insieme ad altri complici, ma si tratta di circostanze sulle quali sono ancora in corso tutti gli accertamenti del caso.

Della faccenda si stanno occupando i carabinieri della stazione di Malnate, coordinati dai colleghi della Compagnia di Varese. Nelle stesse ore un’altra banda di scassinatori ha colpito dalle parti di Castronno, nella zona di via Fornace.

In questo caso, sempre stando alle prime informazioni raccolte, la refurtiva sarebbe molto meno consistente. I ladri sono entrati al primo piano dell’alloggio. Dopo aver scassinato una finestra sono entrati in casa, da dove hanno asportato contanti e preziosi per il valore di alcune centinaia di euro, ma anche in questo caso non è stato ancora definito con esattezza il bottino complessivo.

I ladri si sono dileguati in un lampo, facendo perdere le proprie tracce. Dell’episodio di Castronno si stanno occupando i carabinieri della stazione di Carnago, coordinati dai colleghi della Compagnia di Saronno.

Complessivamente il periodo delle feste è stato abbastanza tranquillo, ma i due episodi di Malnate e Castronno devono essere un monito per non abbassare mai la guardia.


© RIPRODUZIONE RISERVATA