La pizza varesina di Paolino Bucca ha conquistato il Portogallo
Paolino Bucca si esibisce a Cascais con una “pizza acrobatica”

La pizza varesina di Paolino Bucca ha conquistato il Portogallo

È il titolare della pizzeria “La Scuderia” di Varano Borghi e ha cucinato per la figlia del presidente portoghese

Il pizzaiolo varesotto giramondo Paolino Bucca, titolare de “La Scuderia” di Varano Borghi, alla conquista del Portogallo e del Brasile.

Le pizze preparate da Bucca hanno conquistato anche la figlia del presidente della Repubblica del Portogallo, dal quale il pizzaiolo è appena tornato, dopo aver partecipato come giurato al campionato nazionale di pizza portoghese ed essersi esibito come pizzaiolo acrobatico in un locale di Cascais, una delle mete più belle del Portogallo, vicino a Lisbona; alla serata doveva essere presente anche il presidente lusitano Marcelo Rebelo de Sousa che però all’ultimo momento, ha dovuto rinunciare per impegni istituzionali.

«La figlia è venuta a salutarmi ringraziandomi per essere venuto in Portogallo e facendomi i complimenti - racconta Bucca - ovviamente ha voluto assaggiare la pizza e in particolare ha voluto provare quella tipicamente italiana con la bufala».

Non è la prima volta che il pizzaiolo di Varano Borghi va in trasferta in Portogallo sia come giudice al campionato di pizza sia per fare formazione ai pizzaioli locali. «L’ambiente è molto bello e anche le personalità politiche sono molto alla mano - continua - lo stesso presidente della Repubblica gira senza scorta e gira tra i locali apprezzando anche la pizza».

A Cascais ci sono tanti pizzaioli italiani e anche i portoghesi stanno provando a farne un mestiere; la crescita di questo ultimi anni è merito anche dei pizzaioli varesotti. «In questi tre anni, la qualità delle pizze portoghesi è cresciuta molto - afferma Bucca - ricordo che il primo anno che feci da giudice al campionato nazionale le pizze erano un disastro, quest’anno invece la situazione è molto migliorata».

A contribuire alla svolta, l’utilizzo di ingredienti italiani provenienti direttamente nel nostro Paese. «Se vuoi fare una pizza buona devi puntare sulla qualità, non c’è altra strada sia che lavori in Portogallo sia da noi» prosegue il pizzaiolo, molto apprezzato per i suoi impasti ma anche per le sue esibizioni di pizza acrobatica.

Ma che pizze si mangiano in Portogallo? «Avendo dell’ottimo pesce fresco direttamente dall’oceano, sono ottime le pizze con il pesce e soprattutto quella con il baccalà» conclude Bucca che, appena tornato da Cascais, ha già in mano un nuovo biglietto aereo che oggi lo condurrà in Brasile, giusto in tempo per far partecipare la pizza varesotta al Carnevale di Rio.


© RIPRODUZIONE RISERVATA