Maggiore sicurezza per i cittadini  Il Comune è alla ricerca dei fondi

Maggiore sicurezza per i cittadini

Il Comune è alla ricerca dei fondi

La partecipazione al bando regionale per migliorare l’impianto di videosorveglianza e per l’acquisto di nuove tecnologie

Il Comune di Gavirate punta sulla sicurezza, con l’obiettivo di potenziare l’impianto di videosorveglianza e il Controllo di Vicinato, soprattutto nelle zone più periferiche come Armino e Fignano, che anche recentemente sono state prese di mira dai topi d’appartamento.

L’amministrazione parteciperà a un bando regionale per ottenere una parte dei fondi necessari a coprire il progetto presentato; anche l’anno scorso la giunta ci aveva provato, ma il progetto pur accolto non era stato finanziato. «L’obiettivo - spiega il vicesindaco Massimo Parola - è quello di implementare e potenziare ulteriormente l’impianto di videosorveglianza». Un sistema che è già composto da una quarantina di telecamere, alcune delle quali necessitano però di aggiornamenti tecnologici; un altro aspetto importante del progetto riguarda la connessione della videosorveglianza dei Comuni che fanno parte dell’unione di polizia locale, ovvero Bardello, Malgesso e Bregano, con il comando di Gavirate.

Questo per quanto riguarda il primo lotto del bando per un investimento di 58 mila euro; attraverso il secondo lotto, il Comune vuole acquistare un mezzo ibrido da affidare alla polizia locale e anche un autovelox mobile, per garantire maggiore sicurezza sulle strade.

Sicurezza non è soltanto tecnologia o mezzi meccanici, ma è legata anche alle persone e alla collaborazione tra cittadini, Comune e forze dell’ordine. «L’esperienza del Controllo di Vicinato attivato in frazione Oltrona è positivo - continua Parola - non abbiamo ancora i dati completi ma l’effetto deterrente c’è sicuramente e la collaborazione tra i volontari e le forze dell’ordine è buona e funziona in particolare sui tentativi di truffa porta a porta, ai danni soprattutto degli anziani».

Il Comune vorrebbe estendere questo servizio anche ad altre zone più periferiche di Gavirate come Armino e Fignano, recentemente colpite da episodi di microcriminalità, ma la collaborazione dei residenti è fondamentale. «A maggio organizzeremo un’assemblea pubblica su questo tema dove presenteremo dati e testimonianze sul controllo di vicinato» anticipa il vicesindaco, che tranquillizza i gaviratesi.

«Non c’è alcun allarme sicurezza né situazioni gravi - conclude Parola - ma ci sono stati episodi di furti in appartamento a Fignano e Armino e anche il viale Verbano e via dei Fiori; anche qualora la Regione non finanziasse il nostro progetto, faremo comunque degli investimenti sul campo della sicurezza, rimodulando necessariamente il piano previsto».


© RIPRODUZIONE RISERVATA