Anche i profughi in strada al fianco del ciclista green
I profughi al lavoro lungo le strade della Valganna

Anche i profughi in strada al fianco del ciclista green

Valganna - Puliscono la statale insieme a Damiano Marangoni

Il ciclista “green” della Valganna ha trovato dei nuovi “supporter” per il progetto Strade Pulite. Sono alcuni dei richiedenti asilo ospitati nell’albergo Milano di Marzio, provenienti dalla Costa d’Avorio e dalla Guinea. Muniti di guanti, sacchi e ramazza queste persone stanno aiutando Damiano Marangoni a raccogliere il pattume che i soliti “furbetti” dell’immondizia si ostinano a buttare abusivamente lungo il ciglio della strada. Nello specifico, il gruppetto capitanato da Damiano ha ripulito la statale 233, dalla rotonda di Ghirla a Marchirolo, raccogliendo venti sacchi di immondizia. E ora, stanno progettando un nuovo blitz anti sporcizia. L’idea è quella di raccogliere i rifiuti che si incontrano sulla strada che va da Marchirolo a Ponte Tresa.

Sabato un flash mob

Il progetto Strade Pulite, ideato dal noto ciclista della Valganna non solo prosegue, ma si amplia grazie anche ai nuovi volontari che hanno deciso di seguire le orme di Damiano. E per sensibilizzare i cittadini all’importanza della prendersi cura del proprio territorio, Marangoni ha organizzato per il prossimo 11 giugno un flash Mob in Valganna. Marangoni ha creato un evento ad hoc sul Facebook, “Flash Mob Valganna Pulita”, il cui slogan è «contribuisci con la tua presenza a combattere l’inciviltà del rifiuto selvaggio». Per la piena riuscita dell’iniziativa servono circa 80 volontari, al momento gli aderenti sono una cinquantina. «L’idea è quella di disporre una persona ogni 150 metri circa, sia sulla parte destra che su quella sinistra della strada, comprendo il tratto compreso dalle gallerie che partono da Induno Olona sino a Ganna. L’iniziativa è vietata ai minori e si svolgerà in piena sicurezza: ci distribuiremo sulle piazzole di sosta, senza attraversamenti sulla strada e senza nemmeno calpestare l’asfalto».
Ogni partecipante avrà in mano un cartello riportante il divieto canadese di gettare i rifiuti a terra. «In Italia questo divieto non esiste, è per questo abbiamo preso quello utilizzato in Canada. I cartelli sono stati realizzati dal Comune di Ganna e verranno distribuiti ai partecipanti martedì sera alle ore 21 al prato Airolo di Ganna, insieme alle istruzioni relative al flash Mob». Chi non potesse partecipare all’incontro preparatorio, può presentarsi intorno alle 15 di sabato 11 al laghetto fonte viva dove gli verrà fornito il cartello e le indicazioni relative alla posizione da occupare.
Alle 16 il flash mob avrà inizio. «Sabato 11 giugno ogni squadra, composta da 4/5 persone, raggiungerà la propria postazione con una unica macchina e prenderà posizione. Ognuno di noi per mezz’ora si trasformerà in una sorta di palo che sorreggerà il cartello del divieto di gettare rifiuti». Chi volesse partecipare al flash mob può contattare Damiano sulla pagina Facebook di “Strade Pulite”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA