«Cari bimbi venite al parchetto. E aiutateci a progettarlo al meglio»
Il sindaco Centrella “chiama” i bimbi

«Cari bimbi venite al parchetto. E aiutateci a progettarlo al meglio»

L’invito di sindaco e assessore: «Riqualifichiamo a loro gusto»

Un parco che sia davvero a misura dei più piccoli non può che essere pensato e progettato dai bambini stessi. Da questa convinzione, è partita l’iniziativa decisa dall’amministrazione comunale di Cocquio Trevisago che ha convocato i bambini del paese per sabato 24 giugno alle 10.30 presso il Parco Comunale.

A inviare l’invito ai cocquiesi più piccoli sono stati il sindaco Danilo Centrella e la consigliera comunale delegata alla Politiche Giovanili Laura Bressan. Obiettivo del Comune è riqualificare il parco, installando anche dei nuovi giochi. «Vogliamo effettuare questo intervento di riqualificazione senza che i bambini, che sono i veri protagonisti, siano esclusi» spiega il primo cittadino. L’appuntamento del 24 giugno è finalizzato proprio alla condivisione della scelta dei giochi e su come abbellire l’importante area verde comunale.

«Sarà un momento speciale - sottolinea il sindaco Centrella - che darà a tutti i piccoli la possibilità di partecipare attivamente alla scelta dei giochi che sono di loro gradimento, alla progettazione e all’abbellimento del parco comunale». Dal confronto tra adulti e bambini verranno fuori le idee migliori per rendere il parco più attraente e davvero su misura per i bambini. «Il Comune di Cocquio Trevisago - osserva la Bressan - è molto attento e sensibile a tutti i cittadini; cittadini sono anche i bambini che alla loro età dovrebbero solo avere la preoccupazione di giocare e passare il tempo in allegria insieme».

I più piccoli non sono dei soggetti passivi e devono essere stimolati e coinvolti, così come le famiglie. Niente di più naturale che condividere uno spazio sicuro all’aria aperta, dove i genitori possano essere tranquilli e i bambini divertirsi liberamente. I giochi che saranno installati al parco devono ovviamente essere diversi a seconda dell’età dei bambini in modo che tutti possano usufruirne in sicurezza. Giochi che sono di fondamentale importanza per lo sviluppo del bambino che attraverso l’attività ludica inizia a formarsi ed esprime la propria creatività e personalità e ad imparare e a relazionarsi con gli altri e condividere i giochi. Ecco perché l’amministrazione comunale vuole conoscere il parere dei più piccoli e su come i bambini vogliono che sia il “loro” parco in futuro, a partire da quali giochi installare. «È bello un giorno ricordare che in quel gioco c’è anche una piccola parte dei bambini» sottolinea Bressan. L’appuntamento è per il 24 giugno alle 10.30 il parco; in caso di maltempo, l’incontro tra l’Amministrazione e i bambini avrà luogo nella biblioteca di via Motto dei Grilli.


© RIPRODUZIONE RISERVATA