Cinquantenne trovato senza vita alla scrivania

Cinquantenne trovato senza vita alla scrivania

La macabra scoperta ieri mattina dopo le 10.30. L’uomo era socio di una società di cartomanzia e televendita con sede a Cocquio Trevisago

COCQUIO TREVISAGO - Trovato morto nel suo ufficio: probabilmente ucciso da un malore. La macabra scoperta ieri mattina dopo le 10.30 in Contrada Tagliabò dove la società di cartomanzia e televendita di cui l’uomo, 50 anni, di Verbania era socio ha sede.

A dare l’allarme sono stati i colleghi. Occupandosi il cinquantenne di televendite anche in orari notturni non era raro che l’uomo si fermasse dopo una lunga giornata di lavoro nella sede della società a riposare prima di rincasare. Non sentendolo rispondere al telefono, però, i soci si sono subito preoccupati e hanno deciso di dare l’allarme. Sul posto sono arrivati immediatamente i vigili del fuoco, insieme agli agenti della polizia locale del Medio Verbano e ai mezzi del 118.

I vigili del fuoco hanno così forzato una finestra accedendo agli uffici della società. Il cinquantenne era seduto alla scrivani senza vita. L’esame esterno del cadavere e i rilievi eseguiti nell’ufficio hanno permesso agli inquirenti di escludere con certezza l’intervento di terzi. Non si è trattato di un episodio delittuoso. L’uomo è stato colto da malore molto probabilmente poco dopo aver smesso di lavorare. Non è riuscito a chiedere aiuto.

Il magistrato di turno molto probabilmente disporrà l’esame autoptico nelle prossime ore. La salma sarà quindi restituita ai familiari per le esequie.


© RIPRODUZIONE RISERVATA