Dopo Monvalle anche Gemonio senza banca?
L’intervento del sindaco ha fatto sì che lo sportello dalla Ubi, anziché chiudere, sarà aperto due giorni a settimana

Dopo Monvalle anche Gemonio senza banca?

Servizi - Il confronto con i vertici della Ubi dà i suoi frutti. Sportello accessibile il lunedì e il giovedì fino a ottobre: «Poi si torna a discutere»

GEMONIO - Riduzione dell’orario di apertura dello sportello della banca Ubi di Gemonio, che dall’inizio del mese di maggio sarà aperto soltanto il lunedì e il giovedì dalle 8.30 alle 13, anziché tutti i giorni feriali come in passato.
«Siamo riusciti ad ottenere questa mediazione confrontandoci con i vertici della banca - spiega il sindaco Samuel Lucchini - la soluzione dell’apertura al lunedì e al giovedì durerà fino al mese di ottobre». L’intenzione del gruppo Ubi era quella di chiudere definitivamente il piccolo sportello gemoniese che peraltro è a sua volta una minifiliale dell’ufficio di Besozzo. Una scelta di razionalizzazione dei piccoli uffici che Ubi sta mettendo in pratica anche in provincia di Varese come ad esempio a Monvalle, dove la filiale ha chiuso definitivamente i battenti il 30 aprile, con conseguente trasferimento dei conti correnti a Leggiuno. Nel caso di Gemonio, la filiale di riferimento è invece quella di Besozzo e non quella della più vicina Cittiglio. «Fino a ottobre siamo riusciti a trovare questa soluzione temporanea - prosegue il primo cittadino - una mediazione che ci permette di rendere graduale la chiusura dello sportello, riuscendo in questo modo ad attenuare il disagio che la sospensione del servizio bancario comporterebbe per la cittadinanza».
La piccola filiale della Ubi è l’unica banca presente sul territorio comunale di Gemonio; la volontà della società era quella di chiudere definitivamente e di colpo lo sportello, a partire dal 2 maggio, tanto che erano già stati stampati e affissi gli avvisi all’ingresso. L’intervento dell’amministrazione comunale ha se non altro consentito di guadagnare un po’ di tempo.
«A ottobre, scaduto questo periodo ponte, torneremo a discutere del problema con Ubi» promette Lucchini. Lo stabile dove si trova la banca è di proprietà della Ubi che così continuerà comunque a mantenere attivo un servizio importante come quello dello sportello bancomat, che proseguirà indipendentemente dalla chiusura dell’ufficio.


© RIPRODUZIONE RISERVATA