Frana si abbatte su una casa. Paura a Cadegliano Viconago
La scena che si sono trovati davanti i vigili del fuoco accorsi sul posto

Frana si abbatte su una casa. Paura a Cadegliano Viconago

Maltempo. Lo smottamento ha invaso il cortile. Ancora pioggia, massima allerta

Con il maltempo torna l’incubo frane. Uno smottamento di fango e massi invade il cortile di un’abitazione: paura a Cadegliano Viconago. La frana di circa 100 metri cubi di roccia e fango si è staccata questa mattina a poca distanza dal confine con la Svizzera.

I vigili del fuoco del distaccamento di Luino sono andati sul posto immediatamente per verificare possibili problemi per le persone che abitano nella casa, un paio di famiglie: per fortuna non si segnala nessun ferito.

Vista la precarietà dell’area e il rischio di nuovi smottamenti che potrebbero interessare la sottostante abitazione è stato deciso di evacuare l’unita abitativa, in attesa di opere di messa in sicurezza.

Una famiglia ha trovato ospitalità presso parenti mentre per l’altra si è reso necessario l’intervento del Comune. La frana non ha fortunatamente causato feriti. La zona di Cadegliano Viconago, Cremenaga e la parte alta di Luino lungo l’asta del Tresa, sono molto esposte a movimento franosi che in passato hanno causato non pochi problemi.

Solo ieri una piccola avvisaglia della capacità di queste montagne nel ricevere acqua che in questi giorni si sta abbattendo su tutta la zona: un sasso era caduto a valle nella zona di Creva, a Luino, lungo la sp 61, senza però causare danni. o smottamento è stato causato quasi con certezza da infiltrazioni d’acqua nel terreno fradicio dopo giorni di pioggia battente.

Il 16 novembre 2014 a Cerro, Laveno Mombello, una frana, causata dal maltempo investì un’abitazione. Morirono due persone, Giorgio Levati, 70 anni, e Alessandra, 16 anni, la nipotina che dormiva in una cameretta al piano di sotto, con il letto attaccato alla parete, accanto alla collina di Cerro. E proprio in questi giorni, in conseguenza della perturbazione che sta flagellando la provincia la Protezione Civile ha lanciato l’allerta meteo.

Il peggio però dovrebbe essere passato. Secondo le previsioni di meteo3b oggi in provincia avremo cieli molto nuvolosi o coperti con deboli piogge, in intensificazione pomeridiana con rovesci anche a carattere temporalesco, sono previsti 39 millimetri di pioggia.

Durante la giornata di domani la temperatura massima registrata sarà di 11 gradi, la minima di 9 gradi, lo zero termico si attesterà a 2450 metri. I venti saranno al mattino deboli e proverranno da Nordest, al pomeriggio deboli e proverranno da Nord. Venerdì il tempo sarà caratterizzato da piogge e rovesci. Sabato nuvoloso, senza previsioni di rovesci di forte intensità.


© RIPRODUZIONE RISERVATA