Il Natale è salvo, anzi rilancia. Si riaccende l’incanto dei Betti
Lo spettacolo del giardino incantato di casa Betti è pronto a riaccendersi

Il Natale è salvo, anzi rilancia. Si riaccende l’incanto dei Betti

Dopo tre anni accordo fatto tra il Comune di Leggiuno e gli organizzatori del “bosco” di lucine

LEGGIUNO - La notizia tanto sospirata è arrivata; la quadra tra Comune e organizzatori è stata raggiunta e lo spettacolo delle lucine natalizie di Leggiuno potrà svolgersi regolarmente. Decisivo l’incontro che si è tenuto ieri mattina in municipio tra il sindaco Giovanni Parmigiani da una parte e Lino e Fabio Betti dall’altra e la stesura di una nuova delibera di giunta che supera quella emanata lo scorso 15 novembre e che aveva procurato una rottura tra le parti, condita da polemiche e scambi di accuse. «Gli organizzatori e l’amministrazione comunale sono lieti di poter annunciare che sono state trovate soluzioni condivise per poter realizzare questo grande evento» si legge nella nota congiunta firmata dal Comune e dagli organizzatori.

Attesa finita

Dopo tre anni di digiuno nei quali per motivi organizzativi, di viabilità e di sicurezza, le lucine erano rimaste spente, il 2017 verrà ricordato come l’anno della rinascita di questo spettacolo unico che nelle passate edizioni ha portato a Leggiuno migliaia di persone da tutta Italia. «L’attesa può considerarsi conclusa - prosegue la nota congiunta - la prima accensione delle lucine avrà luogo venerdì 8 dicembre dalle 18».

Gli organizzatori assicurano che quello di quest’anno sarà uno spettacolo da togliere il fiato ai visitatori. «L’attrazione principale di quest’anno sarà la rivisitazione delle grotta dell’orso e l’ampliamento del bosco incantato, arricchito da un percorso tematico» spiegano i Betti. Uno spettacolo luminoso che saprà sicuramente soddisfare appieno le aspettative dei visitatori.

Tutte le istruzioni

Rispetto alla prima versione della delibera, è stato aumentato il numero di persone che contemporaneamente potranno essere presenti all’interno dell’oratorio e del “bosco incantato”, che passano da 150 a 200. La manifestazione che si sarebbe dovuta concludere il giorno dell’Epifania, chiuderà invece il 7 gennaio.

Cambiano anche gli orari di accensione e spegnimento delle lucine; nei giorni feriali, verranno accese alle 18.30 e spente alle 23 e non alle 22 come precedentemente previsto; nei giorni festivi e prefestivi, l’accensione avrà luogo alle 18 e non alle 18.30 e lo spegnimento a mezzanotte e non alle 23, ad eccezione del 24 dicembre che sarà all’1.

«Per i visitatori - spiegano inoltre Comune e organizzatori - sarà predisposto anche un servizio navetta che partirà da diverse aree di sosta verso il centro della cittadina dove avrà luogo la manifestazione».

Le aree di sosta predisposte saranno i parcheggi delle scuole medie, del campo sportivo e dell’Eremo di Santa Caterina; nei prossimi giorni verranno resi noti i dettagli su viabilità e indicazioni per visitatori e residenti.


© RIPRODUZIONE RISERVATA