La notte di Taino si illumina per Tullio Berrini. E le giovani band scrivono il futuro
I finalisti del Music Band Contest sul monumento di Giò Pomodoro

La notte di Taino si illumina per Tullio Berrini. E le giovani band scrivono il futuro

Grande successo per la manifestazione dedicata allo storico ex sindaco, recentemente scomparso. I vincitori del contest

TAINO - Sembrava ancora di vederlo, fra la gente, Tullio Berrini. Con il naso all’insù, al fianco della sua Franca, ad ammirare lo spettacolo pirotecnico accompagnato dalle note live del Quintetto Galec che tanto gli piaceva. Ma i tainesi sono certi che il loro ex sindaco e mecenate recentemente scomparso era presente e la festa in suo onore l’abbia apprezzata.

Una manifestazione frequentatissima organizzata dal gruppo di promozione sociale tainese I Dumitt in collaborazione con i musicisti Giuseppe Amoruso e Francesca Di Gioia nel parco donato proprio da Tullio tanti anni fa. Sul monumento intitolato Luogo dei Quattro Punti Cardinali realizzato da Giò Pomodoro nel 1991 si è svolta anche una importante competizione musicale che ha coinvolto giovani band esordienti. Il Music Band Contest 2017 è iniziato nel pomeriggio con l’esibizione delle sei band finaliste: ciascuna formazione ha eseguito due brani fra editi e inediti che sono stati sottoposti alle valutazioni di una giuria composta dal pianista jazz Gaetano Liguori, Danilo Minotti (chitarrista di Baglioni, Ramazzotti, Oxa e altri big della musica), Letizia Mongelli (vocalist, cantante e attrice che iniziò con Non è la Rai), Clarissa Guarneri (musicista e cantante), la giornalista Paola Trinca Tornidor, Alessandro Natta (avvocato e pianista) e da Silvano Rigoli, cantante mercallese amico di Liguori. La premiazione si è svolta poi in tarda serata, poco prima dei fuochi artificiali.

Due i vincitori ex aequo del Contest 2017: la band degli Yellow Plane, un gruppo locale composto da ragazzini quattordicenni che hanno mostrato grande grinta e buone prerogative per un futuro musicale e che pertanto la giuria ha deciso di incoraggiare, e gli Anthony Hed, formazione nata a Como nel 2016 intorno al giovane cantante francese da cui prende il nome la band. Questo gruppo ha presentato due brani inediti in lingua inglese dagli spunti sia testuali sia musicali molto interessanti. Fra le due band vincitrici è stato diviso il premio di 500 euro. Secondi invece si sono classificati i varesini Albionics, autori di due brani inediti, che hanno proposto un rock umoristico singolare e accattivante. Terzi i Km 0, che hanno presentato un testo tratto da una poesia scritta dal padre della cantante.

Il sindaco Stefano Ghiringhelli ha premiato le band vincitrici e subito dopo il Quintetto Galec suonando dal vivo ha accompagnato lo spettacolo pirotecnico che ha illuminato la notte tainese. Una notte che è proseguita allo stand gastronomico e con il concerto di Ale Ruspini Band di Arona che ha fatto ballare tutti con le cover più belle.


© RIPRODUZIONE RISERVATA