Leggiuno capitale delle festività natalizie. Si accendono le tradizionali lucine dei Betti
In anteprima grazie al fotografo Luca Leone le lucine di quest’anno

Leggiuno capitale delle festività natalizie. Si accendono le tradizionali lucine dei Betti

Il paese ricco di appuntamenti anche per la Festa dell’Immacolata tra passeggiate, mercatini e vin brulè

Leggiuno capitale delle festività natalizie; oggi, per la piccola cittadina sarà un 8 dicembre ricco di appuntamenti, a partire da quello più atteso, alle 18, ovvero l’accensione delle oltre 350 mila lucine natalizie preparate da Lino Betti e dal suo team.

Ma per la Festa dell’Immacolata, Leggiuno vivrà anche la manifestazione “Natale all’Eremo” organizzata da Pro Loco e Comune, nella suggestiva cornice di Santa Caterina del Sasso. L’appuntamento è per le 10; per l’occasione è stata allestita una mostra mercato di manufatti artigianali e prodotti gastronomici con spettacoli di intrattenimento. Alle 9, dalla cascine del Quicchio partirà anche la “Passeggiata di Babbo Natale”; un percorso di circa otto chilometri che sarà allietato dalle musiche della Piva Rock band, mentre alle 15 nella corte delle cascine si terrà un concerto musicale.

Nel pomeriggio, l’atmosfera magica del Natale si sposta dalle 17 in centro con un concerto dei ragazzi dell’oratorio che precederà la cerimonia di accensione delle lucine alle 18, la quale sarà seguita alle 19 da un’altra esibizione dei giovani dell’oratorio. Finalmente saranno colorate dalle lucine natalizie la Casa Illuminata, l’oratorio, la chiesa, il presepe e l’attesissimo bosco incantato. Le lucine saranno accese tutti i giorni fino al 7 gennaio; dalle 18 alle 24 nei giorni festivi e dalle 18.30 alle 23 in quelli feriali. Con l’inizio della manifestazione entrano in vigore anche le modifiche alla viabilità cittadina che saranno valide solo nei giorni festivi e prefestivi. Dalle 17.30 alle 24 non si potrà transitare sulle vie Venezia, Riva (dal civico 1 al 13) e Santo Stefano e in più sono stati introdotti una serie di sensi unici.

«Si potranno gustare cioccolata e vin brulè nelle tradizionali tazze create per l’occasione - spiegano Lino e Fabio Betti - un’altra costante sarà la musica con gruppi e cori che animeranno le serate. Per agevolare la viabilità sono stati predisposte tre aree parcheggio con 800 posti disponibili».

Si tratta del campo sportivo da dove si possono poi raggiungere a piedi le attrazioni, della scuola media e del parcheggio adiacente gli alpini e infine dei parcheggi dell’Usag di Monvalle; da queste ultime due aree partiranno delle navette che con un’offerta di 1 euro porteranno i visitatori in centro e viceversa.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Telegram Ti è piaciuto quest’articolo? Iscrivendoti al servizio Telegram, potrai ricevere le notizie più importanti direttamente sul tuo smartphone. Clicca qui per iscriverti