Leggiuno tifa per il “suo” Natale

Leggiuno tifa per il “suo” Natale

Lino Betti e il suo team pronti a far risplendere le lucine. Unico dubbio: le normative antiterrorismo

Dopo la sospensione dello scorso anno, per motivi organizzativi legati alla viabilità, tornerà quest’anno a Leggiuno, lo spettacolo unico delle lucine natalizie preparate da Lino Betti e dal suo team, che negli scorsi anni hanno portato in paese migliaia di visitatori provenienti da tutta Italia. A confermarlo è la stessa famiglia Betti, visto che i lavori di preparazione delle migliaia di lucine di Natale sono iniziati già prima dell’estate.

Spettacolo unico

«Le lucine natalizie si faranno e in grande stile - conferma Fabio Betti, figlio di Lino che collabora alla realizzazione dell’incredibile evento - con uno spettacolo di luci ancora più sorprendente e ampio rispetto agli anni scorsi». Il “caso” lucine è finito anche nella trasmissione i Fatti Vostri di Rai Due, con l’elettricista Lino Betti a spiegare ai telespettatori la sua magia, che partita dal giardino e dalla sua abitazione, negli anni successivi si è estesa al vicino oratorio, alla chiesa e al bosco.

Il periodo sarà il solito, con l’inaugurazione fissata all’8 dicembre e la chiusura all’Epifania, con la possibilità magari di un prolungamento per qualche giorno. Sul tavolo restano problemi organizzativi legati alla gestione della viabilità e dei parcheggi, oltre al rispetto delle nuove stringenti norme sulla sicurezza. «Comprendiamo ovviamente i problemi che l’amministrazione comunale deve affrontare - prosegue Betti - noi siamo pronti; stiamo anche pensando a realizzare di video che mostrano come Lino Betti realizza le lucine, da proiettare su dei maxischermi».

«Faremo il possibile»

Leggiuno si candiderebbe in questo modo a diventare la capitale del Natale 2017; negli anni scorsi nel piccolo paese sul lago Maggiore sono arrivate tantissime famiglie con bambini, ma anche fidanzati che davanti al bosco incantato si sono giurati eterno amore. Alcune sere, sotto le feste, le presenze hanno toccato a volte quota settemila.

«Posso dire che al 90 per cento le lucine si faranno - afferma più prudente il sindaco di Leggiuno Giovanni Parmigiani - il 10 per cento che manca è legato a problemi legati alla sicurezza, visto che su questo argomento ogni giorno arrivano circolari nuove; non nascondo di essere preoccupato». Il primo cittadino è un sostenitore dello spettacolo delle lucine natalizie. «Sono un evento unico che ha fatto conoscere Leggiuno praticamente in tutta Italia - prosegue il sindaco - la nostra volontà è che quest’anno si facciano, ma ci sono problemi più che di viabilità di sicurezza; l’auspicio è quello di poter risolvere tutto».

Parmigiani ha già effettuato una riunione con le forze dell’ordine e la protezione civile per trovare una soluzione a tutti i problemi di sicurezza e burocratici; si attende anche l’arrivo del nuovo parroco per coinvolgere anche la parrocchia. L’auspicio è che la luce di Natale prevalga sull’oscurità della burocrazia e delle difficoltà.


© RIPRODUZIONE RISERVATA