L’ultimo viaggio di Giuliano. Fatale lo scontro in Ticino

L’ultimo viaggio di Giuliano. Fatale lo scontro in Ticino

È morto ieri il motociclista 45enne di Germignaga: troppo gravi le ferite riportate nell’incidente di mercoledì a Gambarogno

GERMIGNAGA - Purtroppo non ce l’ha fatta il motociclista di Germignaga, Giuliano Saba: è deceduto nelle ultime ore in seguito alle gravissime lesioni riportate nello schianto avvenuto in sella alla sua motocicletta nella giornata di mercoledì.

Il motociclista è un cuoco di 45 anni di origini sarde, che lavorava in Svizzera. A Germignaga aveva la famiglia: era sposato con un figlio. Si trovava nel Ticino all’altezza del Comune di Garbarogno. Secondo le prime informazioni, in sella alla sua motocicletta, stava percorrendo la strada Cantonale in direzione di Magadino. Ma qualcosa è andato storto.

Quello che doveva essere un tranquillo tragitto in motocicletta si è trasformato in un incubo per via di una tragica carambola che avrebbe visto coinvolti anche altri mezzi. La dinamica, molto articolata, è infatti ancora al vaglio degli investigatori, ma stanno alle prime informazioni l’incidente sarebbe stato innescato in coda, per poi svilupparsi in una seconda e in una terza battuta.

Sempre secondo informazioni sommarie, di fronte alle macchine incolonnate avrebbe frenato per evitare la collisione con un’autovettura, ma sbandando non sarebbe riuscito a evitare l’impatto. A quel punto sarebbe stato proiettato verso la corsia opposta dove ha sbattuto contro la fiancata di una seconda macchina. Un botto violento che lo avrebbe tramortito, sbalzandolo sull’asfalto della corsia.

A quel punto è sopraggiunta una terza macchina che lo avrebbe investito. Il motociclista è rimasto vittima di una diabolica carambola che non gli ha lasciato scampo.

Le sue condizioni erano state giudicate subito molto gravi. Un quadro clinico compromesso. Nel giro di pochi giorni, infatti, l’uomo è deceduto. Sul luogo dell’incidente erano intervenuti gli uomini della polizia cantonale e i mezzi di soccorso elvetici. D’urgenza era stato trasportato in ospedale in condizioni disperate.

Gli agenti della polizia ticinese stanno, invece, ancora ricostruendo con esattezza come si sono sviluppati i fatti in modo da definire le responsabilità di questa dolorosa vicenda.

Gli accertamenti tecnici saranno necessari per fare piena luce sulle circostanze che hanno portato all’incidente.

Uno scontro molto complesso, anche se per il momento sembra essere confermata la dinamica della tripla carambola. La notizia della scomparsa del motociclista ha fatto rapidamente il giro del paese.

La comunità è sconvolta dalla tragedia. Anche il sindaco Marco Fazio, che ha seguito la vicenda con grande apprensione, ha manifestato il proprio dolore per quello che è successo allo sfortunato concittadino. «Non lo conoscevo personalmente se non di vista – ha detto – ma è davvero una tragedia terribile. Siamo vicini al dolore della famiglia».


© RIPRODUZIONE RISERVATA