Scoppia la pace tra Italia e Svizzera. Tra maccheroni e partite di calcio
Trait d’union a tutta solidarietà tra Lavena e Ponte Tresa

Scoppia la pace tra Italia e Svizzera. Tra maccheroni e partite di calcio

Oggi a Lavena Ponte Tresa, a partire dalle 9.45, la camminata transfrontaliera di solidarietà

LAVENA PONTE TRESA - Italia e Svizzera unite in nome di un valore universale come la pace. Si svolge oggi la quinta edizione de “Il Cammino per la Pace”, la manifestazione transfrontaliera tra Malcantone e il Varesotto, che promuove i temi della pace tra le genti e la solidarietà verso i più bisognosi. L’associazione Culture Ticino di Lugano, con la collaborazione dei Comuni svizzeri di Agno, Caslano, Bioggio, Ponte Tresa e di quelli italiani di Lavena Ponte Tresa, Luino e della Provincia di Varese, invita tutti i cittadini a partecipare alla camminata transfrontaliera di solidarietà; una marcia simbolica, alla portata di tutti, che ha l’obiettivo di avvicinare simbolicamente tutti i popoli e di trasmettere un importante messaggio di pace.

La quinta edizione in programma oggi ha lo scopo di coinvolgere tutto il territorio compreso tra il Malcantone e il Varesotto, con la speranza di divulgare e sensibilizzare su un diritto umano basilare coma la pace. Dopo la camminata, si terrà la consueta Maccheronata di Solidarietà, a partire dalle 12.30 e fino alle 15, nella sala comunale di Ponte Tresa, dove si raccoglieranno fondi a supporto di vari progetti dell’associazione Culture Ticino Network, come il progetto culturale insubrico “Petali di Pace” rivolto agli alunni delle scuole elementari e il nuovo progetto in collaborazione con l’associazione locale Coppa nelle Filippine, per la costruzione di un nuovo centro multifunzionale.

Il percorso della camminata di oggi, per quanto riguarda la parte italiana, inizierà alle 9.45 nel parcheggio antistante il parco acquatico di via Zanzi a Lavena Ponte Tresa; dopo il raduno iniziale, si partirà alle 10 in direzione di piazza San Giorgio, dove all’arrivo previsto per le 10.15 ci sarà una divertente partita di calcetto tra una squadra svizzera e una italiana. Alla fine della partita, il corteo ripartirà in direzione Ponte Tresa.

A partire dalle 12, è prevista l’unione dei popoli che si celebrerà sul ponte doganale di Ponte Tresa svizzera, dove i due gruppi di cammino si incontreranno; saranno presenti le autorità locali, con l’animazione dei cori “Don Giorgio Quaglia” e “Voci bianche del Ceresio”.

Dalle 12.30 alle 15, infine, la Maccheronata di Solidarietà accompagnata da musica e intrattenimento a cura di vari artisti; durante i momenti creativi, verranno presentati i progetti dell’associazione promotrice dell’evento che si svolgerà anche in caso di brutto tempo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA