Un boato nella notte. Ma è un corto circuito
Sono intervenuti i vigili del fuoco

Un boato nella notte. Ma è un corto circuito

Spavento per i residenti di Cuvio, rimasti senza corrente per qualche ora

Corto circuito nella notte in una centrale di trasformazione: i residenti svegliati da un forte scoppio. Tanta paura in paese prima che venisse chiarito l’accaduto: l’incidente ha causato problemi sulla linea elettrica. Alcune abitazione sono rimaste senza corrente per qualche ora: i tecnici hanno riportato la situazione alla normalità nel pomeriggio di ieri lavorando senza sosta per tutta la domenica. Il fatto è accaduto intorno alle 3 della notte tra sabato e domenica. L’incendio ha natura del tutto accidentale: escluso completamente il dolo. Sarebbe infatti stato un corto circuito a far divampare le fiamme e, di conseguenza, il boato distintamente avvertito dai residenti di via Mascioni, zona vicina alla centrale di trasformazione. Per qualche minuto si è temuto davvero il peggio: chi, svegliandosi di soprassalto e scendendo in strada a vedere cosa fosse accaduto, parlava di esplosione. E in tanti hanno ipotizzato qualcosa di molto grave. Immediatamente è stato dato l’allarme e sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco del distaccamento di Luino. A causare il corto circuito sarebbe stato un guasto a un isolatore della 132.000V. Per evitare che i disagi potessero protrarsi i tecnici hanno lavorato ininterrottamente dalle 3 del mattino sino al primo pomeriggio in modo da eliminare qualunque anomalia riportando l’elettricità in tutta la zona senza che vi fossero altri cali di tensione


© RIPRODUZIONE RISERVATA