«Una De.Co. per valorizzare le eccellenze territoriali»
logo vincitore (Foto by Paola Trinca Tornidor)

«Una De.Co. per valorizzare le eccellenze territoriali»

Il Comune istituisce il marchio che permetterà di riscoprire e poi tutelare prodotti ora dimenticati

Il Comune di Taino, sulla scia di altri enti pubblici della zona, istituisce il marchio DE.CO per i prodotti del suo territorio.

Un paio di settimane fa si è riunita per la prima volta la commissione di valutazione DE.CO. composta dal sindaco Stefano Ghiringhelli, da tre tecnici (Gianluigi Corrent, esponente del settore agro-alimentare, Laura Persico Tirelli storica locale e Dario Bottin in rappresentanza delle associazioni commerciali del paese) designati dopo la valutazione da parte della Giunta delle candidature pervenute in Comune.

Durante la prima seduta della commissione sono state valutate le proposte pervenute a seguito di un apposito concorso di idee lanciato dall’amministrazione comunale che aveva scadenza il 26 di maggio per la creazione di un logo che identificherà in modo chiaro i prodotti DE.CO. di Taino. Tra le proposte pervenute in comune il logo, tramite votazione, è stato scelto secondo criteri di originalità, riconoscibilità e identità locale, efficacia comunicativa e flessibilità di applicazione. «C’è grande entusiasmo da parte dei componenti della Commissione - fa sapere il sindaco - e sarà questa un’occasione per andare a riscoprire le identità del nostro territorio anche tramite antiche ricette legate a vecchie produzioni agricole che negli anni hanno lasciato posto a quelle moderne. L’amministrazione comunale crede fortemente in questa iniziativa e reputa la Denominazione Comunale di Origine un ottimo sistema per promuovere Taino anche attraverso i prodotti agro-alimentari. Ora attendiamo che arrivino le segnalazioni all’amministrazione comunale di prodotti o produzioni degne di nota in modo che la Commissione possa mettersi all’opera, speriamo abbia molto lavoro da fare nei prossimi mesi». L’obiettivo della commissione è la tutela e la valorizzazione delle attività agro-alimentari tradizionali locali che costituiscono una risorsa di sicuro valore economico, culturale e turistico e uno strumento di promozione dell’immagine del Comune di Taino.

Il regolamento per la valorizzazione delle attività agro-alimentari tradizionali locali è già stato approvato. A Sesto Calende il marchio DE.CO. esiste da qualche anno e ha battezzato il celebre Raviolo di Sesto Calende oltre ad altri prodotti della città. Altri prodotti noti come il Fagiolo di Brebbia godono di questa denominazione che ne garantisce l’autenticità.


© RIPRODUZIONE RISERVATA