Una notte all’Opera in biblioteca a Sesto. Con la magia immortale di Cenerentola
Cenerentola, magia senza età (Foto by Archivio)

Una notte all’Opera in biblioteca a Sesto. Con la magia immortale di Cenerentola

Appuntamento il 3 settembre con la “Cendrillon” di Viardot diretta da Susanna Guerrini

SESTO CALENDE - A Sesto Calende, il prossimo 3 settembre alle ore 21, andrà in scena niente meno che l’Opera. Nel cortile della biblioteca, oggetto di recentissimo ripristino o, in caso di maltempo, nella sala consiliare - sarà rappresentata l’opera da camera in tre atti dal titolo “Cendrillon” di Pauline Viardot.

Si tratta di un incantevole lavoro di teatro musicale scritto originalmente per sette cantanti e pianoforte, di dimensioni perfette anche per una esecuzione senza allestimento scenico completo, con pochi elementi di costume e attrezzature e con un grande lavoro di caratterizzazione dei personaggi attraverso la musica. La forma è quella tipica del Salon di fine Ottocento, una misura spettacolare definita dallo spazio del pianoforte quale vero elemento scenografico intorno al quale si dipana la storia di Cenerentola, narrata con raffinato gusto cameristico e intimistico dall’autrice.

Il libretto si rifà per certi versi al modello di Jacopo Ferretti, lo stesso utilizzato da Gioacchino Rossini nella più famosa versione melodrammatica della fiaba. Tuttavia, la Viardot restituisce alla fiaba di Perrault gli elementi fantastici da cui Rossini l’aveva depurata: ad esempio la fata-madrina, i sortilegi e la scarpetta.

Fra gli interpreti ci saranno la soprano sestese Anna Chierichetti nelle vesti della fata madrina e il consorte Riccardo Botta, tenore che vestirà i panni del Conte Barigoule. Gli altri attori sono Riccardo Ristori (Barone di Pictordu), Francesca Martini (Marie, chiamata Cendrillon e figlia di Pictordu), Alessandra Palomba (Armelinde, altra figlia di Pictordu), Arianna Stornello (Maguelonne, sorella di Armelinde e Marie), Alejandro Escobar (prince charmant). Il ruolo di narratore sarà affidato a Roberto Aielli, mentre al pianoforte si esibirà Stefano Giannini. Regia e costume sono affidati a Susanna Guerrini. L’opera è proposta dall’Associazione culturale tainese Pauline Viardot. L’ingresso è libero e gratuito.


© RIPRODUZIONE RISERVATA