Martedì 15 Ottobre 2013

Aggrediti in casa dal cane

Famiglia intera in ospedale

Due esemplari di cani lupo cecoslovacco, specie nata dall’incrocio da pastori tedeschi e lupi

LUVINATE

Ha tentato di sbranare il padrone ferendolo alla schiena e alle braccia. Un attacco del tutto improvviso che avrebbe potuto avere conseguenze ancora più pesanti se non si fossero messi di mezzo la moglie e il figlio, anche loro azzannati, ma per fortuna solo in maniera superficiale. Il marito, invece, ha riportato ferite più gravi ma comunque guaribili in una decina di giorni. Poteva andare molto peggio anche se per la famiglia, che abita in una zona residenziale di Luvinate, quella di sabato è stata una serata da incubo. Il cane, un esemplare adulto di cane lupo cecoslovacco (una specie originata da incroci con pastori tedeschi e esemplari di lupi), si è avventato, contro le persone che da tempo lo accudiscono, in maniera tanto improvvisa quanto inspiegabile.

Una motivazione molto probabilmente non sono stati in grado di darsela neanche le stesse vittime della violenta aggressione. Un vero e proprio raptus che ha colto il cane lupo cecoslovacco, una specie non proprio docilissima, mentre i due coniugi e il figlio si trovavano tra le mura domestiche. E in pochi istanti la serenità familiare è stata interrotta dall’aggressività del cane che si è scagliato, senza un motivo apparente, contro il padrone. L’animale gli ha inferto diversi morsi procurandogli dolorosissime ferite su varie parti del corpo. Di fronte all’immotivata aggressione del cane, scattato come una molla, la moglie e il figlio non sono rimasti a guardare ma si sono subito dati da fare per liberare l’uomo dalla morsa dell’animale. Una ferocia mai vista prima tanto da sorprendere anche mamma e figlio, a loro volta feriti dall’animale.

Cosa possa aver scatenato la reazione del cane è un mistero sul quale si stanno interrogando i proprietari stessi. Poi l’animale è stato riportato alla calma ma per i tre feriti si è resa necessaria la corsa in ospedale, dove i tre sfortunati hanno ricevuto tutti i trattamenti medici del caso. Della vicenda sono stati interessati anche i carabinieri della stazione di Gavirate che hanno raccolto le testimonianze dei feriti in modo da fare piena luce sulle circostanze che hanno spinto il cane ad aggredire i proprietari.

Nel frattempo, per una questione di sicurezza, l’animale è stato portato al canile di Cittiglio dove verrà osservato per un certo periodo di tempo per capire le ragioni psicologiche del suo comportamento decisamente aggressivo. 

© riproduzione riservata