Contrabbando di vini pregiati, fermati un tedesco e un italiano
I finanzieri con parte dei vini sequestrati

Contrabbando di vini pregiati, fermati un tedesco e un italiano

La Guardia di Finanza di Gaggiolo ha intercettato un furgone proveniente dalla Svizzera che trasportava bottiglie per un valore di 36.000 euro

Maxi sequestro di vini pregiati. La Guardia di Finanza di Gaggiolo ha fermato in settimana un furgone che aveva appena oltrepassato il valico di Clivio San Pietro, condotto da un cittadino tedesco e con a bordo un passeggero italiano. Durante la tradizionale attività di controllo, i militari hanno chiesto al conducente cosa trasportasse: l’uomo ha risposto di avere nel furgone del vino e che con sé aveva contanti per circa 14.000 euro. Immediato il controllo del mezzo da parte dei finanzieri, che hanno trovato 256 bottiglie di vino pregiatissimo, d’annata e di rinomate marche italiane: il cittadino tedesco ha dichiarato di aver acquistato la merce da un collezionista svizzero per un importo di circa 36.000 euro. I finanzieri hanno così sequestrato le bottiglie per contrabbando aggravato, denunciando a piede libero il trentottenne tedesco, a cui veniva anche contestato l’illecito amministrativo per il possesso di valuta oltre i limiti consentiti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA