Domenica maledetta per le due ruote  Sessantenne scivola e muore sul colpo
Pomeriggio movimentato per il 118: i due incidenti a Cremenaga e Luino si sono verificati nel giro di poco più di un’ora (Foto by archivio)

Domenica maledetta per le due ruote

Sessantenne scivola e muore sul colpo

Tragico incidente a Cremenaga: Corrado Caruso, malnatese, è caduto dalla moto finendo sul guardrail. Per lui non c’è stato nulla da fare. Stesso copione a Luino: un ventinovenne è in prognosi riservata

CREMENAGA - Domenica funesta sulle strade del Varesotto. Un motociclista di 61 anni, Corrado Caruso, residente a Malnate, è morto ieri pomeriggio in un incidente stradale lungo la strada provinciale 61, all’altezza di Cremenaga. Banali ma tragiche le modalità del sinistro. Il centauro stava viaggiando in direzione di Lavena Ponte Tresa quando ha perso il controllo del suo mezzo, probabilmente a causa di una semplice scivolata, in corrispondenza di una curva. Dalle ricostruzioni, ha poi centrato in pieno il guardrail, finendo sbalzato a dieci metri dal punto di impatto.

Tristemente nota

Il luogo in cui è accaduto l’incidente è caratterizzato da una certa pericolosità, così come il resto di una Provinciale famosa per la successione di curve che rendono insidioso il percorso in particolare per i motociclisti. Complice l’alta velocità di alcuni, gli impatti accidentali non sono infrequenti: un anno fa, una ragazza di 14 anni aveva perso il controllo del suo scooter andando a sbattere a bordo strada in un punto non lontano da quello in cui è avvenuto l’episodio di ieri, riportando fratture molto serie. L’incidente è avvenuto poco prima delle 17: sul posto sono intervenuti i carabinieri della Compagnia di Luino, insieme a un’ambulanza della Croce Rossa e un’automedica, giunte in codice rosso. Per il malnatese non c’è stato purtroppo nulla da fare nonostante i tempestivi soccorsi: le ferite riportate nello scontro con la struttura metallica che delimita la strada gli sono state fatali. Vani i tentativi di rianimarlo: l’uomo è stato trasportato all’ospedale Luini Confalonieri di Luino in condizioni disperate ed è deceduto prima ancora di arrivarvi. Nel corso del pomeriggio i carabinieri hanno proseguito negli accertamenti, arrivando alla conclusione che il motivo del tragico avvenimento sia imputabile a una semplice ma drammatica scivolata. È stato escluso il coinvolgimento di altri mezzi. Caruso, classe 1954, era di origine siciliana e abitava nel quartiere di Rovera. Ex operaio frontaliere in Svizzera, lascia la moglie e due figli.

Doppia fatalità

La domenica di sangue sulle strade ha avuto anche un altro episodio dalle conseguenze pesanti. Poco dopo l’incidente di Cremenaga e non poi così geograficamente lontano da quest’ultimo sinistro, un giovane classe 1986 è caduto con la sua moto per cause ancora da accertare. Il fatto è accaduto a Luino in via Gorizia, pochi minuti prima delle 18. Si tratta di una via fuori dal centro cittadino, nel quartiere di Vondomino: il giovane ventinovenne è caduto e ha riportato delle ferite che hanno reso necessario l’intervento di un’autoambulanza, anche questa volta in codice rosso, oltre a quello della polizia locale di Luino. Il motociclista è stato trasportato all’ospedale di Luino per le prime cure, poi – nel corso della serata – trasferito all’ospedale di Circolo di Varese. L’impatto gli ha provocato traumi di vario genere: in serata le sue condizioni erano gravi ma stabili. La prognosi è riservata.


© RIPRODUZIONE RISERVATA