“Truffa in bicicletta”. Massima attenzione agli acquisti online

“Truffa in bicicletta”. Massima attenzione agli acquisti online

Vendita di biciclette a costi irrisori, l’ultima delle moltissime truffe su web. Il prezzo irrisorio è sintomo di frode

La prima regola negli acquisti online è prestare sempre la massima attenzione ed adottare ogni cautela possibile per evitare le truffe che sono sempre dietro l’angolo. Tra i principali indici della frode c’è quasi sempre il prezzo irrisorio per beni di largo utilizzo ed elevato valore commerciale, come le biciclette. In tale ottica, nella quotidiana attività dello “Sportello dei Diritti” di segnalazione dei rischi che si possono correre in rete, informiamo che la Polizia di Stato tramite un post pubblicato sull’account “Commissariato di Polizia di Stato On Line – Italia” ha invitato a prestare attenzione alla vendita di una bicicletta che è apparsa online al prezzo scontatissimo di 79.99 euro a fronte di una richiesta iniziale di 1.458,33 euro e che postiamo anche sul nostro sito.

“Truffa in bicicletta”. In molti ci segnalano queste offerte impossibili sulla rete. Se ricordate bene uno dei nostri primi consigli è di verificare che il prezzo richiesto sia in linea con i prezzi di mercato e/o che lo sconto non sia eccessivo. In questo caso è palese la truffa”. Ovviamente nel caso in cui si sia proceduto al pagamento e non si sia ricevuto alcun riscontro positivo potrete contattare con la massima solerzia i consulenti della nostra associazione tramite i nostri contatti email [email protected] o [email protected] per verificare se vi sia la possibilità di adottare ogni iniziativa utile per essere tutelati.

© RIPRODUZIONE RISERVATA