Sabato 18 Febbraio 2012

L'auto finisce contro un palo
Morti due ragazzi di 23 anni

SOMMA LOMBARDO La macchina che non si lascia più guidare, si gira su un fianco. Poi l'impatto violentissimo contro il robusto palo che regge il semaforo. La Peugeot 206 appena comprata che si polverizza e i due corpi che volano sull'asfalto schiantandosi contro il guardrail: Alessandro Solbiati, 23 anni, di Varallo Pombia, e Michael Sassi, 23 anni, di Vergiate, hanno chiuso i conti con la vita pochi secondi dopo tutto questo.
Alle 13.30 di oggi le ambulanze della Croce Rossa di Somma e i medici dell'elicottero dell'ospedale del Sant'Anna di Como erano già in via Canottieri a Somma: «Hanno cercato di rianimarli per oltre 20 minuti - raccontano i testimoni - Non si sono arresi, hanno continuato e continuato sperando di salvarli. Ma poi è apparso chiaro che non c'era niente da fare». Alessandro e Michael sono morti così, in un tiepido sabato pomeriggio, lungo la strada tortuosa e un tantino stretta che da Somma Lombardo porta proprio in direzione di Varallo Pombia dove i due ragazzi pare fossero diretti. I fatti. Al momento è in corso di accertamento chi dei due fosse al volante: l'auto era intesta a Solbiati (appena comprata; il passaggio di proprietà per la nuova macchina non era ancora stato completato) e al volante dovrebbe esserci stato lui. Ma i due ragazzi sono stati trovati fuori dalla vettura sullo stesso lato della strada; nessuno potrà parlare al loro posto e una certezza vera non ci sarà mai. L'autista ha comunque fatto tutto da solo: non ci sono altri mezzi coinvolti.
La Peugeot viaggiava da Somma verso Varallo; all'altezza della curva che precede di circa 150 metri il semaforo a chiamata che regola l'accesso alla strada dei mezzi di un'attività produttiva con sede in zona (il semaforo era spento al momento dello schianto) l'autista ha perso il controllo della vettura. La Peugeot non ha retto la curva andando in derapata: ha sbattuto contro il guardrail che costeggia la strada sulla destra ed è rimbalzata contro il palo in acciaio del semaforo dall'altra parte della carreggiata.
Il palo si è piegato: nel mezzo ha quasi assunto la sagoma della fiancata della Peugeot proiettata sullo sterrato. Distrutta: il tetto si è squarciato e i due ragazzi sono stati sbalzati fuori atterrando dalla parte opposta di via Canottieri dopo un volo di 15 metri.
Simona Carnaghi

p.rossetti

© riproduzione riservata